Il Mausoleo di Sant'Elena di epoca costantiniana inaugurato in occasione della 2^ Giornata delle Catacombe 

11 – 12 ottobre 2019 – Nel contesto della serie di eventi della “2^ Giornata delle Catacombe” a cura della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, lo scorso 11 ottobre si è tenuta una conferenza stampa della Soprintendenza Archeologica di Roma che ha preceduto l’evento del 12 ottobre di riapertura e inaugurazione del Mausoleo di Sant'Elena e dell'annesso Antiquarium, in via Casilina, 641, nel sito dove oltre al Mausoleo si trovano le Catacombe dei Santi Marcellino e Pietro.  
Con l'
apertura di questa  struttura archeo-museale si completa nella sua interezza il complesso monumentale Ad Duas Lauros sull'antica Via Casilina-Labicana, integrante le Catacombe dei Santi Marcellino e Pietro (aperte nel 2014), i resti della basilica costantiniana dedicata agli stessi santi martiri e, appunto, il Mausoleo di S. Elena. Qui di seguito, un video di realtà virtuale che inserisce il complesso monumentale nel grandioso contesto storico e archeologico di Roma, mostrando il verosimile aspetto della Via Labicana, da Porta Maggiore fino al complesso Ad Duas Lauros nel periodo di massimo splendore, tra il III e il IV sec. d.C.

Clic sull'immagine sotto per il video 3D del Complesso Ad Duas Lauros (di Altair4 Multimedia

Complesso Ad Duas Lauros

La conferenza stampa della Soprintendenza Archeologica di Roma e della PCAS 

L'11 ottobre, per la Soprintendenza erano presenti: la dott.ssa Daniela Porro, il responsabile del mausoleo dott. Bochicchio, le responsabili dei lavori di restauro arch. Filetici e la dott.ssa Vendittelli, e per la PCAS - Pontificia Commissione Archeologia, preposta vaticana alle Catacombe, il prof. Bisconti e la dott.ssa Giuliani.

La dott.ssa Porro, nella sua veste di nuovo capo della Soprintendenza, ha dichiarato che l'apertura al pubblico del Mausoleo - oggetto di convenzione tra le due Istituzioni presenti - è essenzialmente una restituzione del monumento alla comunità locale e alla cittadinanza di Roma. Quindi il complesso integrante il Mausoleo e la sottostante Catacomba (aperta al pubblico dal 2014) è un luogo di aggregazione, iniziativa culturale e sociale, di testimonianza dell'identità collettiva, di didattica e diffusione della conoscenza. La Sovrintendente ha evidenziato che da quando è stata diffusa la notizia dell'inaugurazione sui social dell'amministrazione sono arrivati oltre 50.000 contatti.

 Una delle immagini del Mausoleo di Sant'Elena su Repubblica 

A conferma della grande risonanza dell'evento, la presenza di una troupe di RAI 3 e che già il 9 ottobre Repubblica ha pubblicato l'articolo "Roma, a Torpignattara riapre dopo il restauro il mausoleo di Sant'Elena". Il prof. Bisconti è poi intervenuto rievocando i 20 anni di procedure e lavori della complessa opera di recupero, restauro e trasformazione del mausoleo, che oggi è una moderna struttura archeo-museale, dotata anche di spazi per eventi culturali e didattici, ed ha tributato pubblica gratitudine alle tre "vestali" che hanno lavorato incessantemente alla realizzazione dell'opera: le dottoresse Giuliani, Filetici e Vendittelli.

 

Video dell’intervento del Prof. Fabrizio Bisconti alla conferenza stampa dell’11 ottobre 2019 (clic sull'immagine per il play video)

Et Sancta Helena In Sua Rotunda - tre preziosi documenti storici sulla figura di Helena Julia Augusta e sul Mausoleo in cui fu sepolta e adorata Sant'Elena di Gabriella Cetorelli Schivo (clic sull'immagine sotto per vederli)

SantElena  

Il Prof. Bisconti ha poi rievocato i profili storici, archeologici e urbanistici caratterizzanti il complesso archeologico: la figura di S. Elena, prima sovrana d'Europa di fede cristiana, inventrice del pellegrinaggio devozionale tra l'Europa, Roma e la Terra Santa; l'appartenenza del monumento al circuito di zone funerarie e cimiteri, tutti ubicati nel Suburbio, formanti un sistema di santuari che cinge tuttora l'intera Città Santa. Infine ha rievocato il determinante contributo finanziario derivante dal protocollo tra l'Azerbaijan e il Card. Ravasi per la Santa Sede.

E' infine intervenuto il dott. Bochicchio, incaricato dal MIBACT di dirigere il Mausoleo di S. Elena, che ha rimarcato la necessità di regolamentare in modo rigoroso e puntuale le attività di fruizione e frequentazione del monumento, dando in tal senso anche alla cittadinanza, alla comunità locale, un ruolo responsabile e di collaborazione attiva con le Autorità civili ed ecclesiastiche.

Ricostruzione Grafica 3D del Mausoleo di Sant'Elena - lo spaccato è una ricostruzione ipotetica che fa ammirare la ricchezza degli arredi e dei marmi policromi 

Grafica3D_Mausoleo_SantElena

 

A margine della conferenza sono intervenuti: - Emilio Giacomi del WWF-Pigneto Prenestino, sulle grandi problematiche di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale nel circostante territorio del V Municipio e del quadrante sud-est di Roma; - Maurizio Fedele della Onlus ICT Ad Duas Lauros, sulla priorità che il Mausoleo e la Catacomba siano realmente luoghi dedicati all' aggregazione sociale, all'iniziativa culturale e allo sviluppo turistico.

L'inaugurazione del Mausoleo S. Elena - presso le Catacombe SS. Marcellino e Pietro 'Ad Duas Lauros'

La complessa opera è stata realizzata dalla Soprintendenza Archeologica di Roma in collaborazione con la Pontificia Commissione Archeologia Sacra. Presenti all'evento all'evento inaugurale del 12 ottobre il Cardinale Gianfranco Ravasi, presidente della PCAS e il prof. Fabrizio Bisconti che hanno accolto una enorme folla di fedeli e visitatori al complesso archeo-museale, per l'occasione aperto gratuitamente.
L'inaugurazione del Mausoleo di Sant'Elena è stata uno degli eventi  di Catacombe d'Italia, con 
tredici siti di archeologia sacra e romana accessibili gratuitamente a tutti i visitatori. Il sito, nel territorio del Municipio Roma V, ha insigne valore essendo un complesso archeo-museale attestato dal MIBACT, un santuario di antica tradizione di pellegrinaggi devozionali, ed il fulcro monumentale del Comprensorio Archeologico 'Ad Duas SS. Marcellino e Pietro Ad Duas Lauros.

Photo album dell'inaugurazione del Mausoleo di Sant'Elena

L'antiquarium all'interno e alcune pitture murali paleo cristiane nelle Catacombe dei SS Marcellino e Pietro, adiacenti il mausoleo (clic sull'immagine sotto per aprire)

L'Intervista del Dott. Maurizio Fedele a RAI Isoradio

RAI Isoradio sull'inaugurazione del Mausoleo di Sant'Elena e sul Comprensorio Ad Duas Lauros, ha intervistato il Dott. Maurizio Fedele di Onlus ICT Ad Duas Lauros, clic qui per ascoltarla

Le info per la visita alle Catacombe dei SS Marcellono e Pietro e al Mausoleo di Sant'Elena

Banner Catacombe Mausoleo SantElena

Su questa pagina web trovate tutte le info per la visita al Mausoleo di Sant'Elena e alle Catacombe dei SS Marcellino e Pietro  la prenotazione è obbligatoria